in

Tiroide: ecco gli alimenti che la danneggiano e impediscono di dimagrire

La Tiroide è molto importante e come ben sappiamo è la parte del nostro corpo che regola molte parti del nostro corpo.

Avere qualche problema alla tiroide, significa non garantire il corretto funzionamento di tutto il corpo. Inoltre, se siete a dieta, vi risulterà più difficile perdere peso e può causare una serie di problemi da non trascurare.

Quando si è a dieta, l’ultima cosa che vogliamo è quella di vedere il nostro peso bloccarsi. Avere ritenzione idrica o pelle secca.

Se siete qui, è perché siete preoccupati per la vostra tiroide e la vostra salute.
Qui di seguito, riportiamo una lista degli alimenti che bisogna evitare per il suo corretto funzionamento.

Glutine

Il glutine, come ben sappiamo è una proteina presente soprattutto nei cerali.  Il glutine potrebbe essere la causa in persone geneticamente portate a sviluppare questo genere di malattie. Quest’ultimo provoca una grande infiammazione, la rimozione del glutine dalla dieta dovrebbe contribuire a migliorare la salute della tiroide.

Latticini

Tutti i prodotti derivati dal latte, possono creare infiammazioni nel corpo. Infatti, per questo motivo, molte persone trovano difficile digerire quest’ultimi e sono correlati spesso da colon irritabile, gonfiore e reflusso. La caseina, proteina dei latticini, potrebbe essere peggiore quanto se non più del glutine.

Assumere grandi quantità di verdure crude

Verdure come cavoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, broccoli, si possono mangiare, ma bisognerebbe ridurre il consumo. Questi vegetali contengono sostanze che possono non garantire il corretto funzionamento della tiroide. Infatti, sembra che possono inibire l’assorbimento di odio dalla tiroide. Lo iodio è molto importante per la tiroide.

Olio di semi industriali

Oli come quello di girasole, soia, cotone, colza, mais, sono ricchi di grassi polinsaturi. Il processo di estrazione, fa sì che i grassi escano danneggiati e ossidati. Cucinare con questi oli, crea infiammazione nel corpo. I grassi sani da includere nella dieta sono: l’olio extravergine d’oliva, olio di noce, olio di avocado, frutta a guscio, avocado ecc..

Soia

Ci sono molte ragioni per evitare la soia. La maggior parte della soia deriva da semi geneticamente modificati (OGM). Per alcune persone, la soia è molto difficile da digerire . Pur avendo ottime qualità nutrizionali e forniscono un buon apporto proteico, si assorbe ben poco da quella proteina, a causa degli inibitori dell’enzima di semi di soia. La lectina, potrebbe causare irritazioni alla mucosa intestinale.

 

Qualche consiglio per far funzionare al meglio la vostra tiroide:

Allora, quando siete a dieta, non eliminate il sale. Come detto in precedenza, il sale, è un ottimo alleato della tiroide, ovviamente in giuste quantità.

Inserire nella vostra dieta, il tonno a pinna gialla, poiché risulterebbe contenere il selenio il selenio contribuisce a regolare gli ormoni tiroidei e regola il metabolismo.

Assumere zinco, presente in moltissimi alimenti.

Assumere le uova, poiché sono fonte di iodio

Inserire un altro alimento importante, cioè lo yogurt bianco, è ricco di iodio e potete aggiungere all’interno dei frutti rossi, utili per prevenire malattie cardiovascolari o una spolverata di noci, che contengono grassi buoni.

Ridurre l’uso di caffè, perché potrebbe disturbare la tiroide, piuttosto usate il caffè decaffeinato.