in

Come i segni zodiacali reagiscono alle delusioni?

Quello che andremo a trattare oggi è un argomento abbastanza delicato, ma comunque molto curioso! Affronteremo, insieme, la tematica della delusione, relativamente alla reazione che hanno i segni zodiacali nel momento in cui essa sopraggiunge in loro.
Ho deciso di dividere le reazioni in due grandi sezioni, ovvero quella dei reattivi e quella dei remissivi.

I REATTIVI

I reattivi sono coloro che, di fronte ad una delusione, in qualche modo, reagiscono attivamente. Non si lasciano sopraffare da sentimenti negativi e superano il “trauma” attraverso un metodo innato, non abbandonandosi a loro stessi.

ARIETE

La sua reazione è istintiva e combattiva. A seconda di quello che proverà in quel momento, agirà di conseguenza. Se la delusione porterà rabbia, allora ecco che sarà lì a chiamare colui o colei che l’ha deluso; se la delusione porta tristezza, troverà un modo per combatterla sfogandosi in qualche modo. Non è il tipo che si piange addosso, insomma. Il suo fuoco brucia le lacrime prima che possano iniziare a scendere. Questo perché spinto da un senso di lealtà che lo porta a combattere come un soldato farebbe verso una nazione che ha rotto un patto di fiducia con la propria.

GEMELLI

La sua reazione è molto bizzarra, della serie che può tradursi in “Fiuuu, meno male, l’ho scampata! Fortunatamente mi ha deluso prima lui/lei prima che lo facessi io!”. Okay, così è esagerata, ma è giusto per far capire come i Gemelli siano portati al gioco e all’ironia. Ma attenzione, però. I Gemelli sono degli ottimi attori nella vita. Sempre molto sorridenti e intrattenitori sul palco, sanno bene che prima o poi è il momento di andare dietro alle quinte e di fare i conti con loro stessi. Questo apre in loro un mondo interiore fatto di depressioni e cali umorali che nessuno avrebbe mai immaginato osservandoli nella apparente felice vita di tutti i giorni. La sua reazione rispetto all’evento della delusione è, quindi, sì, attiva e reattiva, ma artificiosa. Non sempre i comici sono felici, nella vita. È solo che non lo danno mai a vedere.

LEONE

Il Leone riesce a rientrare nella categoria dei reattivi per il semplice fatto che, dopo un momento di forte sconforto iniziale, prenda coscienza del fatto che quella persona non sia degna di lui. Inizia a parlare da solo per un bel po’, fino al totale autoconvincimento di ciò che sta sostenendo. È solito prendere qualche frase “standard”, e ripeterla in loop. Se il Leone è vicino a qualcuno, diciamo che quel “qualcuno” ha tutta la mia compassione. In ogni caso, a suo modo, riesce a reagire attivamente alla delusione, non lasciandosi sotterrare. Ricordiamo che il Leone abbia una forte coscienza della propria dignità.

BILANCIA

La Bilancia reagisce attivamente perché stimolata e portata avanti da un sentimento di disgusto che nutre nei confronti della persona che l’ha delusa. La Bilancia è legata alla bellezza, alla raffinatezza, ma anche all’etica e alla giustizia. Questi sono solo alcuni dei principi fondamentali, ma quasi tutti sono legati ad una certa “moralità”. La delusione tocca prima il suo principio morale, piuttosto che la sua persona. Diciamo che il principio morale fa parte integrante della sua persona. Per questo riesce a concentrarsi solo su queste frasi:”Mi fai schifo”, “mi provochi disgusto”. Tra l’altro, in queste situazioni, la Bilancia si trasforma e inizia davvero a impaurire e a provocare terrore nelle persone che ha di fronte. Deludere una Bilancia è qualcosa che non auguro a nessuno.

SAGITTARIO

Il Sagittario ha una reazione molto particolare, quasi inaspettata. Si chiede “perché?”. La sua reazione prende spesso una vena filosofica, ma sempre con positività e cercando di sdrammatizzare quanto possibile. Nei casi più “seri”, semplicemente non cadrà in depressione, restando abbastanza impassibile. Di norma, comunque, il suo approccio sorridente e ottimista nei confronti della vita gli permette di non prendere facciate troppo toste. Addirittura potrebbe prendere in maniera ironica la questione lasciando esterrefatto colui che ha commesso il danno, dicendogli frasi ispirate dal momento, con il sorriso stampato in faccia. Intendiamoci, il Sagittario non è totalmente fesso. Si parla semplicemente di avere un approccio molto leggero nei confronti dei problemi della vita, guardando sempre il lato positivo della medaglia. Rimane comunque un atteggiamento reattivo e non remissivo. Nei casi peggiori, però, c’è il rischio che il Sagittario cada nell’alcolismo (o simili), vista la sua ingenuità.

ACQUARIO

L’Acquario è un segno abbastanza freddo, e questo potrebbe far intimorire chi gli porta una delusione, pensando alla sua reazione. Invece l’Acquario è sempre molto diplomatico (per quanto polemico possa essere), e spesso tende a voler evitare i “conflitti a fuoco”. Crede nella libertà e questo può portarlo a “capire” il torto subito da altri punti di vista. Di conseguenza prende una posizione, e la segue con fermezza. È di animo leggero, come il Sagittario, ma l’Acquario ha un temperamento che non permette molti sorrisi n queste situazioni. Semplicemente, prende e se ne va. Forse l’Acquario riesce ad avere questa facilità a gestire determinate situazioni perché lui non è qualcuno che si attacca con molta facilità al prossimo. Lui “decide” di tenere sempre una certa distanza. Esiste un distacco “di base”. Ma non per chissà che cosa, semplicemente crede nella propria libertà e ha bisogno di “respirare” e di restare indipendente. In ogni caso, la sua presa di posizione è senz’altro collocabile nella categoria dei “reattivi”.

I REMISSIVI

I remissivi sono coloro che, per quanto tentino di reagire, non riescono a sopportare il peso del trauma avuto. Magari provano inizialmente a combatterlo, ma successivamente si abbandonano al sentimento di delusione poiché troppo forte per essere sorretto. L’unica cura per loro, purtroppo, è il tempo. E non sempre quello basta, rimanendo così con ferite profonde nell’animo. Questo perché, nelle persone, lasciano anima e corpo. Si affidano al prossimo, e questo ha dei risvolti, sì, positivi, ma anche negativi.

TORO

Il Toro ha dei forti principi, e crede fortemente in questi. Lui si dimostra sempre buono e disponibile. Ci mette tutto se stesso per non deludere, anche solo in parte, chi ha di fronte. Per questo, il Toro, quando riceve una delusione, CI RIMANE MALE. Visto il suo rapporto viscerale con chi entra in intimità, è come se una parte di se stesso si staccasse, tradendolo. È un sentimento di forte tristezza, quello che prova, dettato da incapacità a spiegarsi quale sia stato il problema, se sia stato lui o se sia stato l’altro ad essere stato malvagio nei suoi confronti. Di solito pensa che il problema sia lui. Il Toro si chiude dentro alla sua forte e imponente corazza emotiva e, con lentezza, cerca di superare il problema, con grande riservatezza.

CANCRO

Il Cancro inizia semplicemente a piangere, piangere e piangere. Poi subentra il suo lato combattivo, orgoglioso, e tenta di nascondere a se stesso il problema. A volte reagisce in maniera anche aggressiva, per un tot di tempo. Ma il Cancro, dopo una delusione, specie d’amore, quindi seguita da un allontanamento di un’altra persona, è come se fosse un bambino senza mamma. Triste. Il sentimento di rabbia viene quindi sovrastato da quella tristezza emotiva che ha un sapore anche malinconico. Questo perché il Cancro è molto legato ai ricordi, e inizia quindi a pensare a tutte le esperienze avute, al suo tempo dedicato per quella determinata persona etc. Ricordate che il Cancro ha un pallino fisso: vorrebbe che le cose non finissero mai. Tutto ciò rappresenta un vortice dal quale difficilmente ne esce in poco tempo. Per quanto possa essere forte ed orgoglioso, rimane sempre un delicato segno d’acqua, e quindi sensibile alle situazioni emotive, specie se forti come nel caso di una delusione.

VERGINE

La Vergine, in queste situazioni, vorrebbe mettere fine a tutto. La Vergine è, sì, realista, ma un tono pessimistico nei confronti della vita è chiaramente visibile in lei. Non è una di quelle persone che si mette a piangere allo sfinimento. Magari sì, ma le sue crisi sono dettate principalmente da una forte consapevolezza della realtà, che in questi momenti ritiene sia messa esattamente contro di lei. Crede che il fato abbia scelto per lei una vita triste, piena di grigiore, e non fa altro che rassegnarsi al suo destino. Le frasi tipiche, che si ripete, sono quelle di una persona che vuole mollare tutto, che vuole andarsene da questo mondo. È sempre dispiacevole vedere questo atteggiamento, ma la Vergine reagisce così. È la sua natura.

SCORPIONE

Lo Scorpione reagisce subito in maniera molto violenta, comunque “attiva”, combattiva etc. A lui non sta bene che qualcuno possa deluderlo. Ma c’è un fatto, ovvero che il lato emotivo è presente in lui ed è fin troppo pronunciato. Si può fare una metafora per rendere l’idea. Al momento della delusione, lo Scorpione è una caraffa piena di coca cola appena versata, quindi bella fredda e frizzante. La caraffa sta a rappresentare la sua “testa”, e la coca cola la sua natura combattiva iniziale. Con il passare del tempo, immaginiamo un flusso di acqua calda, che rappresenta la carica emotiva “depressa” legata alla delusione, versato con continuità, lentamente, dentro alla caraffa. Dopo poco i due liquidi iniziano a mischiarsi, quindi la coca cola inizia a diventare più tiepida e meno frizzante. Passa il tempo e, i liquidi, mischiati, iniziano a strabordare dalla caraffa. Qui il momento più confuso e di crisi isterica per lo Scorpione. Con l’andare del tempo, la percentuale di coca cola diminuirà, si sgaserà del tutto diventando anche più calda. Questo fino a quando, nella caraffa, rimarrà solo acqua calda. Solo sentimento di tristezza. Lo Scorpione a questo si chiude in se stesso, sconfitto, e dispiaciuto. Piangerà, piangerà molto. È un segno di Marte, quindi molto combattivo, ma ricordiamo che rimane sempre un segno d’acqua, e quindi sensibile alle situazioni emotive, che lo rendono più fragile di quanto si potrebbe pensare inizialmente.

CAPRICORNO

Il Capricorno ha in testa, come il suo opposto Cancro, un pensiero inconscio che viene fuori nel momento in cui stimolato, ovvero vorrebbe che le cose non finiscano mai. Il Capricorno ha un legame particolare con tutto ciò che permane e che si costruisce nel tempo. È un duro, all’apparenza, è molto corazzato infatti. Il suo lato emotivo, però, c’è ed è bello nascosto in lui. Dentro di sé sa che, in fondo, il bisogno di umanità esiste. La sua corazza, di fronte ad una delusione, lo porta subito a reagire in maniera seria per non compromettere la sua figura autoritaria, ma la verità è che successivamente ci sta malissimo. Si chiude in se stesso, si isola (il Capricorno lo fa anche normalmente, figuriamoci in queste situazioni) e soffre in silenzio. Soffre tanto, ma solo in pochi lo sapranno, a volte nemmeno le persone più vicine a lui. Ciò che dà dispiacere, è che al solitario Capricorno, tutto questo, va bene così.

PESCI 

I Pesci vivono perennemente nel pianto. Inconsciamente, si può dire che siano loro a cercare la delusione (o qualsiasi altra forma di sofferenza). Non scherzo. C’è da dire che, essendo “abituati” a soffrire, magari una delusione può rappresentare un trauma minore rispetto a come invece sarebbe per un altro segno. Come se si fossero fatti “le ossa”. Ma non preoccupatevi, piange lo stesso. Anzi, piange più del solito giusto per essere corretti “con le dosi”. Mi dispiace parlare in maniera così “leggera” delle loro sofferenze, ma sto giungendo alla conclusione che si celi in loro un vero e proprio senso masochistico. Alla fine anche loro stessi le prenderebbero con leggerezza, ridendoci (e piangendoci) su. Quindi remissivi, perché si lasciano inondare completamente dal flusso di emozioni scaturite da queste situazioni, spesso volontariamente. Come il Sagittario, i Pesci hanno la tendenza a voler fuggire dalla realtà. Attenzione a non fuggire da certe situazioni attraverso l’alcool o metodi simili!

Fonte : La casa dell’astrologo / Mirko Di Fede