in

San Valentino alle porte: Ecco l’idea del finto anello che sta spopolando sul web

San Valentino alle porte: Ecco l'idea del finto anello che sta spopolando sul web
San Valentino alle porte: Ecco l'idea del finto anello che sta spopolando sul web

San Valentino in arrivo: Ecco l’ultima trovata, quella del finto anello da regalare che sta impazzando sulla rete.

San Valentino è ormai alle porte e molti di voi si staranno chiedendo cosa regalare al vostro partner. Tra cene romantiche, fiori, cioccolatini e viaggi, è l’idea di una catena inglese a spopolare sul web.

La trovata è di Poundland, una famosissima catena di negozi presente in tutta Europa. L’idea è semplicissima: Acquistare e regalare un anello finto per valutare l’entità della proposta.

Se infatti siete tra coloro che sono indecisi se fare la proposta di matrimonio al vostro partner, questa potrebbe essere la vostra occasione.

Vi basterà, infatti, acquistare un anello finto, e dunque economico, presso questi negozi e il gioco è fatto. Nel caso la vostra proposta venisse rifiutata, infatti, il danno economico sarebbe un’inezia. Se, al contrario, il vostro partner deciderà di accettare di sposarvi, allora potrete correre ad acquistare un anello vero e proprio.

L’idea della catena di negozi inglese è divenuta famosa a seguito di un post su Facebook. Un cliente, infatti, particolarmente colpito dal colpo di genio proposto da Poundland, ha postato la foto su Facebook, che subito ha fatto il giro del web.

Nella foto si vede l’anello argentato con una gemma rossa sulla prossimità e la scritta “Promettiamo che vorranno scegliersi da soli il loro anello”.

Tra lo stupore generale e l’apprezzamento per la trovata particolare, non sono ovviamente mancate le polemiche.

Tra i commenti, infatti, troviamo anche chi non ha affatto apprezzato l’idea. La tradizione, infatti, prevede che sia lo sposo a scegliere l’anello della propria fidanzata. Un ribaltamento di ruoli, quindi, che vede la donna, in caso di proposta accettata, andare a scegliersi l’anello da sola, che ad alcuni non è affatto piaciuto.

Voi che ne pensate?