in

Nasa: cercasi volontari disposti a stare a letto 2 mesi

L’agenzia spaziale americana, insieme a quella europea e a quella tedesca, cerca 24 volontari per realizzare uno studio sulle reazioni del corpo in assenza di gravità.

Se siete pigri, vi piace dormire e nel farlo avete sempre sognato di fare l’astronauta, allora il lavoro offerto dalla Nasa è quello che fa per voi: l’agenzia spaziale americana insieme a quella europea e a quella tedesca, sta infatti cercando 24 volontari disposti a partecipare a una ricerca sulle reazioni del corpo in assenza di gravità.

I volontari in questione, in realtà, non dovranno andare nello spazio, bensì dovranno semplicemente restare 60 giorni a letto, da settembre a dicembre 2019, a Colonia, in Germania. Dovranno essere 12 uomini e 12 donne di età compresa tra i 24 e i 55 anni e l’unica condizione per candidarsi è saper parlare tedesco.

A condurre lo studio saranno i laboratori Envihab dell’Agenzia Spaziale Tedesca: i ricercatori monitoreranno la situazione dei volontari che, per due mesi esatti, vivranno distesi sul letto ed è proprio lì che mangeranno, si laveranno, si vestiranno e faranno esercizi. I letti saranno inclinati per favorire la circolazione sanguigna verso il cervello. I volontari verranno divisi in due gruppi: i componenti del primo trascorreranno due mesi praticamente immobili, mentre i componenti del secondo ruoteranno intorno a una centrifuga che ridistribuirà il sangue in tutto il corpo, simulando la gravità artificiale.

In realtà, in totale il lavoro offerto durerà 89 giorni perché comprende anche una fase di pre-test e una di recupero: la paga è di 19mila dollari. Già nel 2017 la Nasa ha condotto un esperimento analogo su 11 persone per cercare di capire gli effetti dell’assenza di gravità sul corpo umano e cercare di ridurre i problemi fisici che i viaggi nello spazio causano agli astronauti, come ad esempio l’atrofia muscolare. Grazie a questa ricerca, sarà possibile studiare degli esercizi e delle diete mirate per aiutare gli astronauti a evitare questi disturbi.