in

Il mare agisce sulla nostra psiche, ma quali sono gli effetti sul cervello?

È arrivata l’estate e dunque è tempo di mare. Sapete che influenza ha il mare sul nostro cervello? Si tratta indubbiamente di un luogo straordinario, romantico ma talvolta purtroppo anche crudele e profondo; il mare nel corso dei secoli, è stato anche fonte di ispirazione per tantissimi scrittori, poeti, musicisti e artisti in generale e nello specifico tanti sono stati coloro i quali lo hanno immortalato nei loro versi, nelle loro composizioni letterarie così come nelle loro opere d’arte. Questo avviene perché, secondo quanto riferito da alcuni neuroscienziati, il mare pare abbia degli effetti sul nostro cervello, effetti per lo più positivi; il mare perlopiù tende a esprimere sentimenti romantici e desiderio di libertà, due componenti da non sottovalutare ma, che addirittura sono stati sostenuti e giustificati dalla scienza.

Sulla base di quanto abbiamo appena detto, è facile capire come il mare sia uno stimolo per la nostra creatività e nello specifico pare abbia la capacità di cambiare radicalmente il nostro modo di pensare ed il nostro pensiero, rilassando i processi mentali ed una volta rilassati, la rete neuronale si attiva per difetto e questo sta a significare che in uno stato di tranquillità totale, regalato solo ed esclusivamente dal mare, il cervello riesce ad elaborare le idee più brillanti, creative chiare ed originali. Non è di certo una novità il fatto che, molta gente quando si sente particolarmente stressata, preferisce andare a trascorrere qualche minuto in riva al mare proprio perché questa dimensione ci fa entrare in modalità relax, lasciando da parte le nostre preoccupazioni. Legato alla creatività vi è un altro effetto benefico del mare sul nostro cervello, ovvero la meditazione, una tecnica ancestrale che ha dimostrato di avere profondi benefici sul cervello umano.

Nello specifico secondo quanto riferito da alcuni esperti, nonchè psicologi,  le onde del mare sono incaricate di indurre uno stato chiamato di mindfulness, e ciò significa che il suono del mare, così come il suo effetto visivo riescono a far sì che le onde alfa del cervello, che sono legate allo sforzo ma anche al rilassamento e alla quiete, facciano sparire tutto ciò che ci circonda, portandoci appunto in una altra dimensione. Infine secondo quanto riferito da diversi psicologi dell’Università di Minnesota e di Stanford, i quali hanno condotto uno studio proprio sugli effetti benefici del mare sul cervello umano, il senso di immensità che il mare proietta provoca uno stato di profonda ammirazione e stupore nella nostra psiche.

Per tutte queste ragioni, è facile comprendere come il mare possa essere in grado di cambiare in modo radicale i nostri schemi mentali, così come la capacità di prendere decisioni e contribuisce a renderci anche più generosi, tranquilli,  amorevoli e rilassati. E poi guardando il mare, non vi è mai capitato di notare che la percezione del tempo fosse diversa e che tutto sembra scorrere molto più lentamente o addirittura esserti fermato? Una volta scoperti gli effetti benefici del mare, siamo sicuri che sarete più invogliati ad andare a trascorrere qualche ora seduti a riva, immersi nella profondità di questo immensa distesa blu.