in

Lele Mora derubato, ma cosa faceva in un campo rom?

Lele Mora derubato, ma cosa faceva in un campo rom?

Questa è una domanda che si sono posti tutti. Ma cosa faceva Lele Mora in un campo Rom?
Innanzittutto bisogna dire che lui ha subito un furto ed è stato minacciato.
Tutto avviene in un pomeriggio di fine maggio nel quartiere Chiesa Rossa di Milano.
Sapete, lui è un personaggio che ha compiuto rapina, porto d’armi, ricettazione e associazione a delinquere.

Racconta Lele Mora:
“Ci hanno portati in uno sterrato e davanti un cancello, in quel punto ho subito capito che ci trovavamo in un campo di nomadi. Ma non ci ho fatto caso all’inizio, ho mostrato i soldi perché dovevo acquistare una partita di Champagne Dom Perignon e Cristal.”

Ho mostrato i soldi pattuiti in precedenza e allora un uomo ci ha portati dentro la sua roulotte. Una volta prese le bottiglie di champagne, mi ha strappato il portafogli dove tenevo i soldi. Sono stato picchiato e strattonato, mi hanno cacciato via dal campo.
Ho sentito persino colpi di arma da fuoco.
Questo è quello raccontato da Lele Mora alle Forze dell’Ordine.

Ma sapete la cosa brutta o bella? Questo è molto soggettivo ovviamente.
Lele Mora non ha denunciato, dimenticando quello che era successo.