in

Bambino autistico trascinato per il corridoio dalla maestra

Bambino autistico trascinato per il corridoio dalla maestra
Bambino autistico trascinato per il corridoio dalla maestra

La storia arriva direttamente dall’America, dove una maestra è stata licenziata a seguito di un video che la mostra trascinare un bambino autistico per un corridoio.

E’ stata Angela Nelson, la madre del bambino vittima di questa storia, ha diffondere il vergognoso video di cui vi parliamo oggi. Siamo nel Kentucky, uno stato del sud est degli Stati Unito, e più precisamente nella Wurtland Elementary School.

Il protagonista è un bambino di 9 anni, affetto da autismo, da disturbo da stress post-traumatico e con particolari difficoltà ad esprimersi. La colpevole è una maestra della scuola, ora licenziata, che appare nel video mentre trascina il bambino per i polsi lungo un corridoio.

A seguito della discussione del video che ha gettato scandalo sulla donna, la maestra è stata licenziata e ora deve rispondere all’accusa di maltrattamento di quarto grado, dalla quale si è dichiarata non colpevole. Anche se, stando alle immagini, la colpevolezza non sembra in dubbio.

Secondo le prime ricostruzioni, l’incidente sarebbe successo all’interno dell’aula. Non essendoci qui telecamere di sorveglianza, si tratta solo di ipotesi che probabilmente non potranno mai essere confermate.

Sembra che il bambino, durante la lezione, abbia chiesto un momento di pausa e che la maestra si sia arrabbiata a seguito di questa richiesta. Come detto, non è possibile stabilire il vero movente dell’azione, anche se probabilmente non ha molta importanza.

Quello che è sicuramente certo, è invece la gravità dell’azione. Oltre al disagio psicologico, il bambino ha riportato una frattura al polso e all’osso sacro.

Dalle immagini pubblicate dalla madre indignata, si vede chiaramente ciò che è successo. La maestra, dopo aver afferrato il bambino per i polsi, lo trascina lungo il corridoio, incurante delle urla del piccolo.

La madre, dopo aver pubblicato il video si è mostrata arrabbiata e indignata. Ha dichiarato che non dovrebbero succedere certe cose e che suo figlio rischia di restare segnato a vita a causa di questa vicenda.